• Questa community è solo un punto d'incontro per persone che soffrono di emetofobia e non può essere considerata come terapia per superarla, per questo consigliamo sempre di consultare uno specialista. Buona navigazione a tutti. ;)

Presentazione

GattoPrado99

Iscritto
Salve a tutti, sono "nuovo", nel senso che è molto che leggo questo forum(e ringrazio chi l'ha creato e gli utenti, mi aiuta legger esperienze), ho 24 anni e non ho idea di come sia iniziato il tutto, non so nemmeno perché, è spuntata di colpo questa fobia, almeno nel mio caso.
Letteralmente dal nulla potrei dire.
Spero di riuscire a superarla e spero che anche voi altri riuscirete a vivere bene, perché ritengo sia possibile dopotutto e con molta pazienza.
Grazie a tutti/tutte
 

obetta

Iscritto
Ciao e ben arrivato @GattoPrado99 !
Io convivo con questa fobia da quando avevo 12 anni e ora ne ho 31. Negli anni è molto migliorata, anche se ogni tanto capitano periodi no. Posso dirti che si riesce a vivere meglio avendo davvero tanta pazienza e accettando questa parte di noi.
 

GattoPrado99

Iscritto
Ciao e ben arrivato @GattoPrado99 !
Io convivo con questa fobia da quando avevo 12 anni e ora ne ho 31. Negli anni è molto migliorata, anche se ogni tanto capitano periodi no. Posso dirti che si riesce a vivere meglio avendo davvero tanta pazienza e accettando questa parte di noi.
Ciao! Grazie.

Si anche a me ogni tanto da tregua, tanto è vero che spesso sto bene e non ci penso nemmeno, tuttavia purtroppo, a volte ritorna inesorabile "all'attacco", specialmente quando meno te lo aspetti.
Non lo so sinceramente, mi dà speranza il fatto che (naturalmente, con molta volontà e pazienza) è possibile uscirne fuori da questo circolo vizioso.
 

Trudy62

Specialista
Premium
Salve a tutti, sono "nuovo", nel senso che è molto che leggo questo forum(e ringrazio chi l'ha creato e gli utenti, mi aiuta legger esperienze), ho 24 anni e non ho idea di come sia iniziato il tutto, non so nemmeno perché, è spuntata di colpo questa fobia, almeno nel mio caso.
Letteralmente dal nulla potrei dire.
Spero di riuscire a superarla e spero che anche voi altri riuscirete a vivere bene, perché ritengo sia possibile dopotutto e con molta pazienza.
Grazie a tutti/tutte
Ciao e benvenuto!
Sicuramente la fobia è nata da un evento analogo all'emesi vissuto o da te o da qualcun'altro vicino a te.
Per poter capire con certezza alcuni meccanismi circa la nascita dell'emetofobia, dovresti rivolgerti ad uno specialista che magari ti aiuta ad impostare un piano psicoterapeutico in grado di aiutarti a normalizzare l'idea circa l'atto dell'emesi.
Anch'io molte volte mi interrogo sulla nascita della fobia, a volte mi sembra di averla sempre avuta, latente, per poi esplodere nel 2017, a volte credo sia nata dopo un brutto episodio avvenuto appunto 5 anni fa, dunque eventuali ricordi circa la fobia precedenti a questo episodio fossero in realtà fantasie.

Ti sei mai rivolto ad uno specialista?
 

GattoPrado99

Iscritto
Ciao e benvenuto!
Sicuramente la fobia è nata da un evento analogo all'emesi vissuto o da te o da qualcun'altro vicino a te.
Per poter capire con certezza alcuni meccanismi circa la nascita dell'emetofobia, dovresti rivolgerti ad uno specialista che magari ti aiuta ad impostare un piano psicoterapeutico in grado di aiutarti a normalizzare l'idea circa l'atto dell'emesi.
Anch'io molte volte mi interrogo sulla nascita della fobia, a volte mi sembra di averla sempre avuta, latente, per poi esplodere nel 2017, a volte credo sia nata dopo un brutto episodio avvenuto appunto 5 anni fa, dunque eventuali ricordi circa la fobia precedenti a questo episodio fossero in realtà fantasie.

Ti sei mai rivolto ad uno specialista?
Ciao e grazie, non mi sono rivolto allo specialista, perché erroneamente ho creduto che fosse temporaneo, è solo da un po' che ho capito(e scoperto il nome di questa fobia), non passa purtroppo da se, come altre fobie o paure, ma rimane in agguato e puntualmente si presenta con ansia di stare male, ma anzi, facendo star male, dato che spesso si accusano i sintomi(nausea in primis), anche nel caso in cui non c'è nessun motivo fisico, ma si sa, pensare troppo ad una data cosa, non fa spesso bene, soprattutto nel caso di una fobia o malattia.
 

Micetta88

Partecipante
Ciao e benvenuto tra noi, qui troverai il modo di confrontarti con chi ha o ha avuto questa fobia, io potrei dire di averla "quasi" superata anche se in piccolissima parte mi è rimasta e sono contenta così, per sapermi controllare quando sto male, ora mi si ripresenta solo quando ho sintomi correlati! Comunque parlaci un po' di te, da quanto tempo ce l'hai e sempre se ti ricordi quale è stato l'episodio che te l'ha fatta scattare! Ad esempio a me è iniziata in modo abbastanza pesante quando avevo 9 anni in seguito ad episodi di forte vomito scoperto solo successivamente che erano dovuti ad una gastrite (se vuoi leggere la mia storia, è un po' datata quindi dovrai sfogliare abbastanza).
 

GattoPrado99

Iscritto
Ciao e benvenuto tra noi, qui troverai il modo di confrontarti con chi ha o ha avuto questa fobia, io potrei dire di averla "quasi" superata anche se in piccolissima parte mi è rimasta e sono contenta così, per sapermi controllare quando sto male, ora mi si ripresenta solo quando ho sintomi correlati! Comunque parlaci un po' di te, da quanto tempo ce l'hai e sempre se ti ricordi quale è stato l'episodio che te l'ha fatta scattare! Ad esempio a me è iniziata in modo abbastanza pesante quando avevo 9 anni in seguito ad episodi di forte vomito scoperto solo successivamente che erano dovuti ad una gastrite (se vuoi leggere la mia storia, è un po' datata quindi dovrai sfogliare abbastanza).
Sinceramente, non so nemmeno io quando mi è "sbucata", ricordo che da un giorno all'altro ho iniziato ad avere ansia relativa allo stomaco, per molto ho anche evitato di mangiare più del dovuto(vale a dire meno della metà di quanto mangio normalmente), risultando essere notevolmente sottopeso. In sostanza, non ho idea di come o quando sia "nata" in me.
 
Alto